venerdì 2 maggio 2014

Tonnarelli di fave di Fratte Rosa con fonduta di pecorino e carciofi croccanti



Il pensiero era questo:
"Matrimonio ideale delle fave? Con il pecorino!" 

"Ma anche fave e carciofi, mica scherzano!" 

"E la menta con i carciofi? Che lo diciamo a fare!" 
Insomma tutta bella robetta che mangiamo volentieri a Roma. Ma per fare i tonnarelli di fave, invece, mi sono spostata sin nelle Marche. Infatti sono fatti con la farina di fave di Fratte Rosa, un altro di quei prodotti che sono tutelati e sotto la protezione e garanzia di agricoltori custodi. A Castignano ho avuto la possibilità di assaggiare queste fave condite e me ne sono innamorata. Ne ho acquistato un vasetto... peccato averne preso solo uno piccolo, perché è finito in men che non si dica... Ma la farina l'ho messa all'opera ieri, 1 maggio. E a Roma non può mancare fava e pecorino... solo che io li ho assemblati un po' diversamente!!!



Ingredienti per due persone:

Per i tonnarelli:
100 gr di farina di fave (io di Fratte Rosa)
100 gr di farina 0 macinata a pietra
2 uova
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

Per la fonduta di pecorino 
(io propongo una fonduta leggera fatta con pecorino romano e latte parzialmente scremato, senza panna)
80 gr di pecorino romano dop
100 gr di latte parzialmente scremato

Per i carciofi croccanti
1 carciofo romanesco 
olio di semi di arachidi per la frittura

sale e pepe qb
5 foglioline di menta romana


Il tagliere in noce è stato realizzato da signor Andrea Pedrazzoli (http://andreapedrazzoli.blogspot.it/2010/04/tagliere-in-noce.html)
Iniziamo subito con mescolare le farine e impastarle con due uova e un cucchiaio di olio extravergine di oliva. Lavorare una decina di minuti l'impasto e lasciarlo riposare un ora circa. Poi stenderlo a formare una sfoglia abbastanza spessa, lasciarla asciugare un po' e poi tagliarla a tonnarelli. Io mi sono fatta aiutare dall'attrezzo per fare gli spaghetti alla chitarra. 



Tagliare il carciofo in spicchi più sottili possibili e friggerli in abbondante olio di semi di arachide. Scolarli e asciugarli su carta assorbente. La mia scelta è stata dettata dall'idea di voler avere un contrasto croccante da abbinare nel mio piatto cremoso...

Per la fonduta di pecorino unire il pecorino al latte e farlo sciogliere dolcemente a bagno maria. Unirvi un paio di foglioline di menta romana

Lessare i tonnarelli in abbondante acqua salata. Scolarli e condirli con la fonduta di pecorino. Impiattare mettendo sopra ogni piatto i carciofi croccanti e cospargere con la rimanente menta romana. 


Un piatto dai sapori ben equiliabrati, e veramente gustoso, nel connubio di sapori che avevo in mente sin dall'inizio!  

Buon fine settimana a tutti!

23 commenti:

  1. Questa pasta è davvero pazzesca, troppo gustosa!!!!

    RispondiElimina
  2. Anche tu pasta in casa??? ma che bontàààààà farina di fave!!!! mamma mia quanto buone devono essere sti tonnarelli!!! mi piace quella fonduta dipecorino.. e i carciofi croccanti anche! Se magna bene a casa de Elenaaaaaaaaa.. baciotti e buon w.e. :-)

    RispondiElimina
  3. Buoni favolosi tutto l'insieme da gustare. Grazie e buona fine settimana.

    RispondiElimina
  4. Beh da romana non posso che gradire questi tonnarelli di farina di fave. Poi io adoro i carciofi e il pecorino.

    RispondiElimina
  5. Mi piacciono molto i primi piatti originali come questo, Elly. E poi con la pasta fatta in casa ed i miei amati carciofi! Il massimo!
    Buona serata e felice fine settimana!

    RispondiElimina
  6. Stupenda interpretazione Elly, ottimi abbinamenti, mi piace davvero tanto, peccato non poterli assaggiare!!! Anche io sto sperimentando questa farina di fave.
    Bacione

    RispondiElimina
  7. Faccio una considerazione mia...Parlando di foto nei blog, ti dico che a mio parere devono mettere la curiosità di venire a leggere la ricetta....e questo è quello che è successo a me, e poi dovrebbero far venire fame.......e anche su questo punto la tua foto ha fatto il suo dovere!!!! Gustosissima ricetta...ho tutto l'occorrente, quindi non posso non provare!!! Bacioni

    RispondiElimina
  8. Sono d'accordo con Tiziana! Questa ricetta è un tripudio amica mia...sapori, colori, tradizione, alimenti sani e gnuini di una volta.... Mi sento lì a Roma con te....a passeggio per le viuzze ma..dopo me li prepari eh??? non transigo!!!! :D Complimenti, ricetta da 10 e lode!!! Un grande abbraccio,,,PS perfetta per un regionale!!!(vabbè, io ci provo sempre ;:D)

    RispondiElimina
  9. Elly e dove hai pescato la farina di fave! sei geniale... accostamenti divini è dire poco... il piatto mi aveva ingolosito già alla foto .. ma mi ha letteralmente conquistata alla lettura degli ingredienti... squisita lo confermo:*
    ps il casatiello io lo preparo anche durante l'anno ( dieta permettendo!) è talmente buono che è un sacrilegio confinarlo solo ai giorni pasquali:) ti mando un abbraccio grande:**

    RispondiElimina
  10. Abbinamenti perfetti e i carciofi fritti sopra sono davvero stupendi ci stanno benissimo, sto sperimentando anche io vediamo che succede, la tua mi piace molto...bacio

    RispondiElimina
  11. Tutti gli abbinamenti che hai proposto sono eccezionali...e l'uso della farina di fave mi intriga parecchio...non sapevo nemmeno che esistesse ! Questo piatto mi sembra favoloso, abbinamenti assolutamente perfetti ! Spero di trovare quella farina, perché mi piacerebbe provarlo :) Un abbraccio e buon week-end :)

    RispondiElimina
  12. cara Elly che idee splendide che ti vengono! Questo piatto merita una menzione speciale! Accostamenti e sapori veramente intriganti! L'aspetto poi parla solo, che voglia di assaggiarli!! Buon weekend! un bacio

    RispondiElimina
  13. Accostamento di saperi perfetto! E …mi ero quasi scordata di aver comprato la farina di fave…devoprovare se questo potrebbe essere il risultato ;-).
    Tu usi 50 e 50 con farina 0…provo!
    Buona giornata carissima

    RispondiElimina
  14. Complimenti per la ricetta gustosissima e molto invitante!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  15. Ci siamo lette nel pensiero e abbiamo entrambe fatto pasta in casa con la famosa farina di fave di Fratte Rosa! Io con un sughetto leggero. Questa variante mi piace assai, tutti ingredienti che amo! Bello il tagliere e brava tu!

    RispondiElimina
  16. Che bontà Elly! Questo piattino mi tira su il morale, per il resto solite cose e umore un po' sotto le scarpe... Prima o poi le cose miglioreranno, Ti abbraccio forte forte, a presto

    RispondiElimina
  17. eccomi qui da te! è stato un piacerti passare la giornata insieme a Pisa..ma quante cosine abbiamo imparato?
    questo piatto è favoloso...sai che sono marchigiana e non ho mai mangiato la farina di fave? devo proprio rimediare...

    ciao
    Silvia

    RispondiElimina
  18. Complimenti per la combinazione di ingredienti e per la tua ricerca di prodotti e di eccellenze! non conoscevo questa farina, così particolare da mettermi appetito anche fuori orario!

    RispondiElimina
  19. una variante molto gustosa della pasta con le fave

    RispondiElimina
  20. Che piatto invitante, non ho mai provato la farina di fave, l'abbinamento con i carciofi deve essere fantastico! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  21. Ciao Elly, come stai? Mi ha fatto piacere leggere il tuo commento, ti abbraccio a presto

    RispondiElimina
  22. Ma che meravigliaaa, complimentiiiii! Bellissimo blog e buonissime ricette! Mi sono con piacere aggiunta, se ti và passa da me! Mille grazie e buon pomeriggiooooo :-*

    RispondiElimina
  23. Standing ovation for you <3
    Brava, con ingredienti splendidi e semplici, piatti di gran gusto.
    Sorrisi a profuzione

    RispondiElimina

Leggo sempre volentieri i vostri commenti... lascialo anche tu!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...